Scheda Multifrequenza 3 Giorni

Picture of Nicholas Rubini, BSc in S&C

Nicholas Rubini, BSc in S&C

Allenatore e divulgatore scientifico specializzato in aumento della forza massima massima.

Moltissimi si allenano in monofrequenza, ma una buona scheda in multifrequenza su 3 giorni a settimana può essere ideale per la massa e per la forza.

L‘allenamento in multifrequenza è diventato una metodologia popolare tra i frequentatori di palestra che vogliono massimizzare la loro crescita muscolare e la forza in un lasso di tempo relativamente breve. Questo approccio comporta l’allenamento di specifici gruppi muscolari o movimenti più di una volta alla settimana, a differenza dei tradizionali programmi “split”, in cui ogni gruppo muscolare viene allenato una sola volta alla settimana.

Ma perché è così efficace? La chiave sta nella stimolazione frequente. I muscoli hanno bisogno di stimoli regolari per crescere e adattarsi. Allenando un muscolo o un movimento complesso (come i 3 big) più volte alla settimana, si offre una maggiore opportunità di crescita rispetto all’allenarlo una sola volta. Inoltre, l’allenamento in multifrequenza può aiutare a prevenire l’overtraining di un particolare gruppo muscolare, dato che il volume di lavoro per sessione può essere ridotto e distribuito su più sessioni settimanali.

Focalizzandoci sugli esercizi fondamentali – Squat, Panca Piana e Stacco da Terra – possiamo osservare che questi movimenti coinvolgono una vasta gamma di muscoli e sono essenziali per costruire una base solida di forza e massa muscolare. L’abilità di sollevare carichi pesanti in questi tre esercizi è spesso utilizzata come indicatore del livello di forza generale di un individuo. Non solo, ma questi movimenti sono estremamente funzionali e hanno applicazioni dirette in molte attività quotidiane e sportive.

Ma come possiamo integrare l’allenamento in multifrequenza con l’obiettivo di migliorare la nostra forza massima (1RM) in questi esercizi? Questo articolo si propone di rispondere a questa domanda, offrendo una guida dettagliata su come strutturare un programma di allenamento efficace basato su 3 giorni a settimana, con l’obiettivo primario di aumentare la massa muscolare e la forza nei movimenti fondamentali. Attraverso una combinazione di teoria e pratica, speriamo di fornire una panoramica completa e approfondita dell’argomento, rendendo l’allenamento in multifrequenza accessibile e comprensibile per tutti.

Scheda Multifrequenza 3 giorni – Principi

2. Fondamenti scientifici dell’allenamento in multifrequenza

Il concetto di multifrequenza si basa su solide fondamenta scientifiche e fisiologiche. Per comprenderne appieno i benefici e l’efficacia, è essenziale esaminare alcuni principi chiave dell’allenamento della forza e dell’ipertrofia muscolare.

a. Sovraccarico Progressivo Il principio del sovraccarico progressivo sostiene che, per ottenere miglioramenti continuativi in termini di forza e massa muscolare, è necessario aumentare regolarmente l’intensità dell’allenamento. In termini semplici, ciò significa che per diventare più forti e costruire muscoli, bisogna sfidare costantemente il corpo sollevando pesi più pesanti o eseguendo più ripetizioni o volume totale.

Esempio pratico: Se oggi riesci a sollevare 80kg in Panca Piana per 5 ripetizioni, dovresti mirare a sollevare 82,5kg la prossima volta o eseguire 6 ripetizioni con 80kg.

b. Relazione tra Volume, Intensità e Frequenza Il volume si riferisce al numero totale di ripetizioni eseguite moltiplicate per il peso sollevato in una sessione di allenamento. L’intensità, invece, è la percentuale del tuo 1RM che stai sollevando. La frequenza rappresenta quante volte un muscolo o un movimento viene allenato in una settimana. Questi tre fattori sono interconnessi e influenzano direttamente i risultati dell’allenamento. L’allenamento in multifrequenza, distribuendo il volume su più sessioni settimanali, permette di mantenere un’intensità elevata in ogni sessione.

Esempio pratico: Invece di fare 9 serie di Squat in una singola sessione, potresti distribuirle su tre sessioni, eseguendo 3 serie per sessione con un peso maggiore, e migliore qualità.

c. Benefici dell’Allenamento in Multifrequenza per la Massa e Forza

  • Recupero Ottimale: Allenare un muscolo più volte alla settimana con un volume ridotto per sessione può favorire un recupero più rapido tra le sessioni.
  • Maggiore Stimolazione: La frequenza aumentata può portare a una maggiore stimolazione muscolare nel corso della settimana.
  • Miglioramento della Tecnica: La pratica frequente di movimenti complessi come lo Squat, la Panca Piana e lo Stacco da Terra può migliorare la tecnica.

Esempio pratico: Un atleta che esegue lo Squat tre volte alla settimana ha l’opportunità di affinare la sua tecnica ogni volta, rendendo ogni ripetizione più efficiente e sicura.

d. Adattamenti Neurali: L’allenamento della forza produce adattamenti neurali. Gli adattamenti neurali si riferiscono all’efficienza con cui il sistema nervoso centrale può attivare le unità motorie nel muscolo.

Esempio pratico: Un principiante potrebbe notare rapidi miglioramenti nella forza non a causa dell’aumento delle dimensioni muscolari, ma grazie agli adattamenti neurali. Con il tempo e l’allenamento continuo, vedrà anche un aumento dell’ipertrofia muscolare.

Una scheda di allenamento in multifrequenza su 3 giorni è basata su solide evidenze scientifiche. Offre numerosi vantaggi in termini di ipertrofia e forza, soprattutto quando si tratta di esercizi fondamentali come Squat, Panca Piana e Stacco da Terra. Attraverso una comprensione approfondita dei principi su cui si basa, è possibile strutturare programmi di allenamento efficaci e personalizzati, come avviene in PowerBuilding A.I.

3. Strutturazione di un programma di allenamento su 3 giorni a settimana

La creazione di un programma di allenamento efficace richiede una pianificazione dettagliata e una comprensione profonda degli obiettivi specifici. Quando si parla di allenamento in multifrequenza su 3 giorni a settimana, è essenziale considerare come distribuire il volume, l’intensità e i gruppi muscolari per ottenere i migliori risultati.

a. Divisione dei gruppi muscolari e dei movimenti fondamentali nei tre giorni

È cruciale suddividere gli esercizi in modo che ogni movimento fondamentale – Squat, Panca Piana, Stacco da Terra – venga allenato in ciascuna delle tre sessioni, ma con variazioni, volume e intensità differenti.

b. Importanza del recupero e della periodizzazione nell’allenamento in multifrequenza

Anche se l’allenamento in multifrequenza offre l’opportunità di allenare i muscoli più frequentemente, il recupero rimane una componente fondamentale per garantire progressi continui.

Esempio pratico: Se il Giorno 1 si focalizza sull’intensità alta per lo Squat, è essenziale che nei giorni successivi l’intensità di questo esercizio sia moderata o bassa per garantire un adeguato recupero muscolare.

La periodizzazione, ovvero la pianificazione a lungo termine dell’allenamento, permette di variare volume e intensità nel tempo, evitando stallo e overtraining.

Esempio pratico: Dopo 4-6 settimane di un programma in multifrequenza, potrebbe essere utile inserire una settimana di “deload”, riducendo volume e intensità, per consentire al corpo un recupero completo. PowerBuilding A.I. propone un Deload lieve ogni quarta settimana di sovraccarico.

c. Progressione e Adattamento

Ogni programma di allenamento dovrebbe avere incorporato un meccanismo di progressione. Con l’allenamento in multifrequenza, questo potrebbe tradursi in un aumento graduale del peso sollevato o delle ripetizioni eseguite.

È importante ascoltare il proprio corpo e adattare l’allenamento in base alle sensazioni fisiche, come avviene con le ripetizioni in riserva. Se ci si sente stanchi o sovraccarichi, potrebbe essere necessario ridurre l’intensità o il volume per un breve periodo.

La strutturazione di un programma di allenamento in multifrequenza su 3 giorni a settimana richiede una pianificazione meticolosa e un’attenzione costante al recupero e alla progressione, ma può offrire risultati impressionanti in termini di aumento della forza e della massa muscolare.

4. Dettagli dell’allenamento per ogni esercizio fondamentale

Ogni esercizio fondamentale, come lo Squat, la Panca Piana e lo Stacco da Terra, ha specifiche caratteristiche biomeccaniche e richiede un approccio distinto per ottimizzare la forza e la massa muscolare. Ecco una panoramica dettagliata di ciascun movimento.

Una valida scheda forza 3 giorni deve includere:

a. Squat

  • Biomeccanica e muscoli coinvolti: Lo Squat è un movimento composto che coinvolge principalmente i muscoli delle cosce (quadricipiti e bicipiti femorali), i glutei e i muscoli del core. La corretta esecuzione richiede una flessione ed estensione delle anche e delle ginocchia, mantenendo la schiena in una posizione neutra.
  • Programmazione: set, ripetizioni e percentuali del 1RM: Per l’ipertrofia, si consiglia di lavorare con 3-5 serie di 6-12 ripetizioni al 70-85% del 1RM. Per la forza, 3-5 serie di 3-6 ripetizioni al 80-90% del 1RM.

b. Panca Piana

  • Biomeccanica e muscoli coinvolti: La Panca Piana è un esercizio di spinta che coinvolge principalmente i pettorali, i deltoidi anteriori e i tricipiti. La corretta esecuzione richiede una spinta controllata del bilanciere dal petto fino all’estensione completa delle braccia.
  • Programmazione: set, ripetizioni e percentuali del 1RM: Per l’ipertrofia, si consiglia di lavorare con 3-5 serie di 6-12 ripetizioni al 70-85% del 1RM. Per la forza, 3-5 serie di 3-6 ripetizioni al 80-90% del 1RM.

c. Stacco da Terra

  • Biomeccanica e muscoli coinvolti: Lo Stacco da Terra è un movimento complesso che coinvolge i muscoli posteriori della catena cinetica, compresi i glutei, i bicipiti femorali, i muscoli spinali, il trapezio e il dorsale. L’esecuzione corretta richiede una flessione ed estensione delle anche e una leggera flessione delle ginocchia, mantenendo la schiena in una posizione neutra.
  • Programmazione: set, ripetizioni e percentuali del 1RM: Per l’ipertrofia, si consiglia di lavorare con 3-5 serie di 6-12 ripetizioni al 70-85% del 1RM. Per la forza, 3-5 serie di 2-6 ripetizioni al 80-90% del 1RM.

Ogni esercizio fondamentale ha le sue specificità e richiede un’attenzione particolare alla tecnica e alla programmazione. L’approccio sistematico proposto in questo punto fornirà una guida solida per chiunque desideri migliorare la forza e la massa muscolare attraverso questi movimenti chiave.

Scheda Multifrequenza 3 giorni – Errori comuni

6. Errori comuni e come evitarli

Mentre l’allenamento in multifrequenza offre una serie di vantaggi, ci sono anche degli errori comuni che gli atleti e gli appassionati di fitness possono commettere. Identificare e prevenire questi errori può fare la differenza tra il successo e l’insuccesso della scheda multifrequenza 3 giorni per massa e forza.

a. Sovrallenamento (Overtraining)

  • Definizione: Il sovrallenamento si verifica quando c’è un eccesso di allenamento e un insufficiente recupero, portando a stanchezza cronica, diminuzione delle prestazioni e aumentato rischio di infortuni.
  • Come evitarlo: Ascolta il tuo corpo e prendi dei giorni di riposo quando necessario. Inoltre, è fondamentale programmare periodi di “deload” o riduzione dell’intensità e del volume per permettere un recupero completo. Esempio pratico: Se ti senti costantemente stanco, irritabile e noti una diminuzione delle prestazioni, potrebbe essere il momento di prendere qualche giorno di riposo o di ridurre l’intensità dell’allenamento per una settimana.

b. Negligenza del recupero

  • Definizione: Molti atleti si concentrano esclusivamente sull’allenamento e trascurano l’importanza del recupero.
  • Come evitarlo: Implementa routine di recupero attivo, assicurati di dormire adeguatamente e considera tecniche come il foam rolling o il massaggio per migliorare la rigenerazione muscolare. Esempio pratico: Dopo una sessione intensiva, prenditi 10 minuti per fare stretching e foam rolling, e mira a dormire almeno 7-9 ore quella notte.

c. Mancanza di periodizzazione

  • Definizione: Seguire lo stesso programma di allenamento per periodi prolungati senza variazioni può portare a stallo e mancanza di progressi.
  • Come evitarlo: Cambia regolarmente volume, intensità e esercizi nel tuo programma. Questo non solo previene la stasi, ma stimola anche diversi adattamenti muscolari. Esempio pratico: Dopo 4 settimane di un programma basato sull’ipertrofia, considera di passare a 3-4 settimane di allenamento focalizzato sulla forza, con set e ripetizioni minori e pesi maggiori.

d. Tecnica inadeguata

  • Definizione: Eseguire gli esercizi con una tecnica scorretta non solo riduce l’efficacia dell’allenamento, ma aumenta anche il rischio di infortuni, notevolmente.
  • Come evitarlo: Dedica del tempo all’apprendimento e al perfezionamento della tecnica. Se sei incerto, consulta un professionista o un personal trainer. Esempio pratico: Se stai lottando con la tecnica dello Stacco da Terra, prendi in considerazione una sessione con uno Strength Coach o Coach di Powerlifting professionista per ricevere feedback e correzioni.

Scheda Multifrequenza 3 giorni per Massa e Forza

In conclusione, mentre l’allenamento in multifrequenza è un metodo efficace per migliorare la forza e l’ipertrofia, è essenziale evitare questi errori comuni per garantire progressi sicuri e sostenibili. Attraverso una programmazione attenta, un’attenzione alla tecnica e un impegno nel recupero, è possibile navigare con successo nel percorso dell’allenamento in multifrequenza e raggiungere gli obiettivi desiderati.

Se vuoi una scheda multifrequenza 3 giorni o 4 giorni per aumentare la massa muscolare e la forza fisica, scopri PowerBuilding A.I., che ha aiutato centinaia di atleti da tutta Italia a rompere stalli di forza e ipertrofia muscolare.

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

On Key

Altri Articoli dal Blog

in che ordine si allenano i muscoli in palestra

In che ordine si allenano i muscoli?

Quando si intraprende un percorso di allenamento in palestra, sia che l’obiettivo sia il powerbuilding o il bodybuilding, comprendere la sequenza ottimale di allenamento dei

Quante Serie per Gruppo Muscolare?

Quando si tratta di creare un programma di allenamento efficace, uno dei fattori chiave da considerare è il numero di serie per gruppo muscolare. Sebbene

Scheda Multifrequenza 3 Giorni

Moltissimi si allenano in monofrequenza, ma una buona scheda in multifrequenza su 3 giorni a settimana può essere ideale per la massa e per la