Cosa cambia tra powerlifting e bodybuilding

Cosa cambia tra powerlifting e bodybuilding?

Picture of Nicholas Rubini, BSc in S&C

Nicholas Rubini, BSc in S&C

Allenatore e divulgatore scientifico specializzato in aumento della forza massima massima.

Se frequenti le palestre, avrai forse sentito della “diatriba” tra powerlifting e bodybuilding.

Ma cosa cambia tra powerlifting e bodybuilding esattamente, a livello di scopo e di allenamento?

Nel bodybuilding ci si allena con lo scopo primario l’ottenimento di una condizione fisica corporea piacevole a livello estetico, muscolare e simmetrica.

Nel powerlifting ci si allena con lo scopo primario l’aumento della forza massimale nei tre fondamentali quali back squat con bilanciere, panca piana con bilanciere e stacco da terra con bilanciere.

Cosa cambia tra powerlifting e bodybuilding in competizione?

Nelle competizioni di bodybuilding si sale sul palco e si fa posing.

Si viene giudicati sotto tutta una serie di criteri per capire chi è il vincitore.

E’ una competizione che richiede molte qualità, ma viene valutata la condizione estetica, il quantitativo di massa muscolare raggiunto, la qualità della massa muscolare stessa, e la simmetria e le proporzioni tra i vari muscoli del corpo.

A seconda della competizione e della categoria, variano i criteri di valutazione.

Nel powerlifting si sale in pedana e si effettuano tre alzate per ogni fondamentale. Si cerca di avere il massimale (sul totale delle alzate) più alto di tutti gli altri all’interno della propria classe di peso.

E’ una competizione di espressione di forza massima, che nulla ha a che vedere con obiettivi estetici.

Puoi approfondire grazie all’articolo sul cosa allena il powerlifting.

In Italia le gare di powerlifting maggiormente riconosciute sono quelle della FIPL.

Cosa cambia tra powerlifting e bodybuilding in allenamento?

I bodybuilder si allenano generalmente facendo maggiore uso di manubri, macchine e cavi, ricercando tensione muscolare e focus interno.

Nel powerlifting invece ci si allena primariamente con il bilanciere, in maniera più specifica possibile, in un range di ripetizioni mediamente più basso e carichi più elevati nel tentativo costante di aumentare i propri massimali.

E il powerbuilding cos’è?

Il powerbuilding riunisce questi due mondi che sono così diversi eppure così vicini.

Entrambi ricercano un miglioramento via resistance training.

Nel powerbuilding si ricerca sia un aumento costante della propria forza massima che un miglioramento a livello di composizione corporea ed un aumento della massa muscolare.

Puoi approfondire leggendo l’articolo sul cos’è il powerbuilding, dove entro più nel dettaglio.

Vuoi allenarti da powerbuilder?

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

On Key

Altri Articoli dal Blog

in che ordine si allenano i muscoli in palestra

In che ordine si allenano i muscoli?

Quando si intraprende un percorso di allenamento in palestra, sia che l’obiettivo sia il powerbuilding o il bodybuilding, comprendere la sequenza ottimale di allenamento dei

Quante Serie per Gruppo Muscolare?

Quando si tratta di creare un programma di allenamento efficace, uno dei fattori chiave da considerare è il numero di serie per gruppo muscolare. Sebbene

Scheda Multifrequenza 3 Giorni

Moltissimi si allenano in monofrequenza, ma una buona scheda in multifrequenza su 3 giorni a settimana può essere ideale per la massa e per la